Invertion Power Board



  Reply to this topicStart new topicStart Poll

left > vergogna lazie-inter seperate right
 
Giorginho
Inviato il: Lunedì, 03-Mag-2010, 18:33
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 101
Utente Nr.: 11
Iscritto il: 18-Apr-2010




Ho letto che quelle merde de formello hanno fatto il tifo contro la propria squadra e che l'inter è uscita tra i cori festanti dei caconi.
Ma pò esse una tifoseria così priva di onore da tifare contro la propria maglia ?
Unico altro esempio che ricordo i tifosi napoletani che tifavano contro l'italia in italia-argentina.
Guarda caso stessi colori de mmerda.
Scusate l'incisività. laugh.gif
PMEmail Poster
 
cerbero
Inviato il: Lunedì, 03-Mag-2010, 21:12
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 285
Utente Nr.: 9
Iscritto il: 18-Apr-2010




QUOTE (Giorginho @ Lunedì, 03-Mag-2010, 17:33)
Ho letto che quelle merde de formello hanno fatto il tifo contro la propria squadra e che l'inter è uscita tra i cori festanti dei caconi.
Ma pò esse una tifoseria così priva di onore da tifare contro la propria maglia ?
Unico altro esempio che ricordo i tifosi napoletani che tifavano contro l'italia in italia-argentina.
Guarda caso stessi colori de mmerda.
Scusate l'incisività. laugh.gif

non e' proprio cosi' giorgi'....
io ho tifato udinese pe manna i violamerda in B
ma non avevamo niente da perde ne da guadagna' cmq ce sta'....
la differenza tra loro e noi e che per lor e' na consuetudine.....
liverpool juve inter ecc.ecc.
una curva che scrive "fieri da sempre del nostro vassallaggio alla nord di milano rendiamo omaggio" me pare se qualifichi da solo....io nun me scandalizzo....li conosco da sempre....la piu' bella risposta sta sul sito de lorenzo....


Hai avuto solo ventisette anni per innaffiare il tuo albero della vita, per agguantarne le radici, tenderle, nutrirti della terra su cui l’avevi piantato.
Non ti sono bastati.
Durerà per sempre il tuo guardare, il tuo odiare in modo puramente naturale questo binomio di colori e infinito rumore che hai iniziato a sentire.
Un rumore che c’era, c’è sempre stato. E sempre ci sarà.
Hai avuto paura e ancora ne hai.
Hai smesso di esistere appena hai sentito il terremoto.
Hai fatto quadrato e hai pensato a difenderti invece che a continuare a lavorare su quello che avevi inziato.
E questo fai. Ti difendi e basta. Da 110 anni.
Sei fermo a quel giorno del 1927. A quel caldo Luglio romano e non al tuo freddo e spoglio Gennaio.
Noi siamo società. Popolo, mondo, vita. E dentro questo tutto possiamo essere in tanti e diversi, soli e in compagnia. Tu la tua Lazio la chiami Patria perché sei nel recinto della retorica del debole, dell’impaurito, dello sconfitto. Sconfitto non sul campo ma per le strade che continuano a muoversi nonostante crisi e epoche infami.
Sconfitto perché ti difendi in modo poco sano, poco costruttivo. Lo fai indossando tutti i colori del mondo e mettendo in tasca i tuoi. Lo fai ancora da piazza della libertà, da quella panchina. E se il mondo lo guardi da li, da 110 anni, lo vedi sempre dallo stesso punto di vista. E il mondo cambia anche se tu confondi l’immobilismo con la tradizione.
La tua malinconia del solo contro tutti ha rotto il cazzo. Sei solo perché chi odia prima di amare solo deve restare. L’odio non può esistere senza amore.
Non sei solo e fiero come vuoi dipingerti. Ti piacerebbe. Sei soltanto solo e non per coraggio o perché sei minoranza. Ma perché tremi davanti alla confusione del sentimento puro di chi adora questa squadra. Temi il sentimento più di una carica della celere. Il sentimento è irrazionale, è rischio totale, è cuore oltre l’ostacolo. E’ malattia senza cura, poesia cialtrona, coatteria bambina. E’ un capitano che tu hai reso tale disprezzandolo nella sua semplicità di uomo che sa soltanto giocare a pallone. Tu hai creato Francesco Totti. Tu crei il tuo nemico, lo rendi più forte, eterno.
La romanità è anche sopportazione, cinismo e resistenza. Ma tu non sopporti . Non sei cinico. Non resisti a nulla se non al tuo blocco di partenza. Da cui ancora non sei partito.
E’ questo il tuo destino. Quello di fondare la propria identità sul terrore che te ne genera un’altra. La nostra.
Vivrai sempre di riflesso perché non ti sei mai specchiato e mai hai cercato di capirti. Vivrai sempre preso per il culo perché non hai ironia, non ne hai mai avuta e l’ironia o ce l’hai o non ce l’avrai mai.
“Sei della Lazio”. E’ talmente entrata nell’immaginario questa frase che non le puoi scappare anche se alzi tre, quattro coppe dei campioni.
La prima cosa che hanno fatto i tuoi “pochi” capitani è stato quello di venire sotto la nostra curva dopo un goal. Questo dice tutto. Dice lo spavento da combattere col coraggio di un minuto. Dice la priorità dell’intento. Il primo pensiero non è mai la vostra maglia è la nostra curva. In questo sei figlio che vuole dimostrare al padre, sei padre che non sopporta l’energia del figlio, sei quello del piano di sotto su cui sgocciola l’acqua delle piante, sei quello del piano di sopra che dal suo balcone non vede niente di interessante mentre al piano terra c’è festa, smargiassa, grossolana, chiassosa e naturale.
Sei il segno meno. Represso dalla tua storia che non hai saputo vivere.
Ora fatti coraggio e cerca di crescere laddove meriti di esistere.
E non analizzare il nostro mondo enorme e complicato, pensa al tuo.
Tu non saprai mai cos’è il romanismo. Che le radio noi le odiamo. Che i tifosi occasionali sono i nostri primi nemici. Che il potere come lo annusiamo lo combattiamo. Che i giocatori passano e le maglie pure.
Noi siamo Roma quella che resiste, alle tendenze, ai ventimila a Bari, Roma che resiste al lato peggiore di Roma. Di cui tu non farai mai parte perché Roma ti ospita nel momento stesso in cui non ti vede vivo. E tu vivi perché viviamo noi.
Oggi ci hai fatto il regalo più bello. costretto ad esultare insieme al tuo avversario. Fiero di perdere per paura che siamo noi a vincere. Hai sputato sul tuo piccolo nome e sulla tua misera storia per rimandare la nostra gloria.
Ora vai misero scudiero vai nel tuo deserto di cui è colma la tua dignità.Noi continueremo a non capire di che malattia viviamo questa vita. Ad amare questa madre senza se e senza ma come si amano le madri. A sentirci soli in mezzo a centomila perché come noi ce ne stanno pochi, meno di quanti siete voi che bevete da queste mani e mangiate da questi cuori.
Tornerà la tua B anche se in B per noi sempre stato, pure scudettato. La B è una condizione. La B è il secondo piano.
Li deve giocare chi ha paura di esistere davvero. Li deve vivere chi non l’ha mai fatto.
Romanismo attivo


--------------------
massone bastardo
...sogna ragazzo sogna...

user posted imageuser posted imageuser posted image
...Sogno di abbracciare un amico vero
che non voglia vendicarsi su di me di un suo momento amaro
e gente giusta che rifiuti d'esser preda
di facili entusiasmi e ideologie alla moda
.
..
PMEmail Poster
Adv
Adv















 
cerbero
Inviato il: Lunedì, 03-Mag-2010, 21:16
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 285
Utente Nr.: 9
Iscritto il: 18-Apr-2010




ahhhh sempre dallo stesso sito considerazioni del webmaster....

a parte che ho appena rischiato l'arresto perché mi è passato davanti il pullman dell'Inter all'altezza di Monte Mario, le lamentele per la partita di ieri sono sacrosante da parte di tutti. Anzi, di quasi tutti.
Ricorderete quando esultammo noi al gol dell'Udinese, con Carnevale che mancò quel gol facile facile che condannava la Fiorentina alla Serie B, no?
Non avevamo nulla da chiedere, e ci piacevano i viola in B.... "Ve saluta Carnevale" deriva da lì!
Ed allora, c'è da stupirsi se i tifosi della Lazio hanno festeggiato? C'è da sorprendersi se i giocatori della Lazio hanno pensato prima alla loro pelle che al risultato? Magari chi ha un animo sportivo può essere sorpreso o deluso, ma - in realtà e andando alla radice del problema - buffonate del genere sono evitabili.
L'Atalanta ha fatto un autogol a dieci minuti dalla fine. Credete che la Lazio avrebbe giocato come ha giocato se le partite fossero state in contemporanea?
Io ho dei dubbi: magari avrebbe perso, ma una volta preso il gol ci avrebbe provato a pareggiare.
E quindi: chi è che decide l'orario degli anticipi e dei posticipi?
La Lega Calcio no?
Chi è vicepresidente di Lega?
Chi stracazzo è vicepresidente di Lega???????
Cosa fa un vicepresidente di Lega quando si verifica una situazione del genere?
Facile.
Alza il telefono, chiama Galliani e gli dice: "senti un po', non è forse il caso di far giocare Atalanta/Bologna e Lazio/Inter in contemporanea?".
E invece oggi mi devo subire il piagnisteo di Alice nel paese delle meraviglie, come se non fosse scontato quanto accaduto!
La Roma doveva vincerlo prima lo scudetto, ma - santoddio - in due settimane abbiamo avuto un arbitro dell'Inter e una partita come Inter/Lazio di ieri sera.
Avrò il sacrosanto diritto di chiedere che Rosella Sensi si dimetta dalla vicepresidenza di Lega? A parte aderire entusiasticamente e tra i primi alla tessera del tifoso, che ruolo ha quale vicepreseidente di Lega? Quali sono le cose che è riuscita ad ottenere?
A cosa serve che la stessa si dica "sdegnata" sui giornali e ai TG se NON HA FATTO NULLA PER EVITARLO!


--------------------
massone bastardo
...sogna ragazzo sogna...

user posted imageuser posted imageuser posted image
...Sogno di abbracciare un amico vero
che non voglia vendicarsi su di me di un suo momento amaro
e gente giusta che rifiuti d'esser preda
di facili entusiasmi e ideologie alla moda
.
..
PMEmail Poster
 
Giorginho
Inviato il: Lunedì, 03-Mag-2010, 21:18
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 101
Utente Nr.: 11
Iscritto il: 18-Apr-2010




Stavolta e per la prima volta mi trovi in disaccordo Cè.
Non tiferò mai contro i miei colori, qualunque sia l'obiettivo.
Sarò vecchio, certamente, e rincoglionito...forse cool.gif
Abbiate pazienza wink.gif
PMEmail Poster
 
Dany Sud
Inviato il: Lunedì, 03-Mag-2010, 21:29
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Moderatori
Messaggi: 88
Utente Nr.: 20
Iscritto il: 19-Apr-2010




sicuramente in tanti a parti invertite avrebbero "tifato" inter...

Io no...

1) Non tiferò mai contro i miei colori...non ce la faccio...il mio amore per la Roma è più grande dell'odio verso gli sbiaditi

2) Se la lazio dovesse vince uno scudetto grazie a me,conoscendoli ,saprei con certezza che la loro gioia sarebbe limitata


--------------------
user posted imageuser posted image
user posted image
PMEmail Poster
 
cerbero
Inviato il: Lunedì, 03-Mag-2010, 22:17
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 285
Utente Nr.: 9
Iscritto il: 18-Apr-2010




fermi io a parti invertite nun avrei tifato contro perche' me devo salva'....quindi mi auguro con tutto il cuore che alla lazio rubino due partite e l'atalanta faccia 6 punti rubando...
pero' ve dico che quell'anno ave' mandato in b i violamerda (che poi persero in realta' lo spareggio) ho goduto come un maiale, ovviamente non ho mai fischiato il mio portiere perche' parava, ma nun me so de certo disperato...
ho troppo rispetto per la mia maglia pe tifa' contro....
dico solo che non so sorpreso, ne scandalizzato conoscendo le quaglie....
ovviamente se devo fa' un discorso da sportivo me inculerei tutti dopo aver passato il pisello bagnato sulla sabbia...ma so altre cose...
me fa schifo....lo striscione...ma non me sorprende neanche quello....del resto vassallo de milano, e giullare a roma...se sa'...


--------------------
massone bastardo
...sogna ragazzo sogna...

user posted imageuser posted imageuser posted image
...Sogno di abbracciare un amico vero
che non voglia vendicarsi su di me di un suo momento amaro
e gente giusta che rifiuti d'esser preda
di facili entusiasmi e ideologie alla moda
.
..
PMEmail Poster
 
Giorginho
Inviato il: Lunedì, 03-Mag-2010, 23:39
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 101
Utente Nr.: 11
Iscritto il: 18-Apr-2010




QUOTE (cerbero @ Lunedì, 03-Mag-2010, 21:17)
fermi io a parti invertite nun avrei tifato contro perche' me devo salva'....quindi mi auguro con tutto il cuore che alla lazio rubino due partite e l'atalanta faccia 6 punti rubando...
pero' ve dico che quell'anno ave' mandato in b i violamerda (che poi persero in realta' lo spareggio) ho goduto come un maiale, ovviamente non ho mai fischiato il mio portiere perche' parava, ma nun me so de certo disperato...
ho troppo rispetto per la mia maglia pe tifa' contro....
dico solo che non so sorpreso, ne scandalizzato conoscendo le quaglie....
ovviamente se devo fa' un discorso da sportivo me inculerei tutti dopo aver passato il pisello bagnato sulla sabbia...ma so altre cose...
me fa schifo....lo striscione...ma non me sorprende neanche quello....del resto vassallo de milano, e giullare a roma...se sa'...

Ok se semo capiti, m'aveva preso male wink.gif
PMEmail Poster
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.7796 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]